Ti trovi qui:Occhio alla penna!»Design»Visualizza articoli per tag: benessere visivo

Come togliere gli occhiali senza interventi con l'ortocheratologia

Pubblicato in EYECARE

Si sa, il sogno di tutti i portatori di occhiali è liberarsi dalle montature e dalle lenti ed avere una visione ottimale ad occhio nudo.

Ottica 2M vi propone a tal proposito una valida alternativa all'intervento laser, che potrebbe risolvere diversi grattacapi: l'ortocheratologia.

Basta riposare normalmente indossando le lenti ortocheratologiche per riuscire a vedere bene per tutto il giorno seguente senza l'ausilio di occhiali o lenti a contatto.

ORTOCHERATOLOGIA COME FUNZIONA

L'ortocheratologia è una tecnica applicativa che prevede l'uso di particolari lenti a contatto gas permeabili, studiate per modellare il profilo corneale, in modo da ridurre la miopia ed altri difetti visivi.

La lente utilizzata ha una superficie interna (geometria) appositamente studiata e costruita su misura in base ad ogni singolo occhio e difetto visivo.

Viene applicata la notte e rimossa la mattina, garantendo una visione naturale ottimale per tutta la giornata seguente.

ORTOCHERATOLOGIA A COSA SERVE?

Come abbiamo detto, l'obiettivo dell'ortocheratologia è sicuramente quello di eliminare la dipendenza dall'occhiale e garantire una perfetta visione naturale.

Non meno importante tuttavia è il ruolo sociale che questa soluzione ricopre, in quanto l'altro grande obiettivo dell'ortocheratologia è quello di rallentare la progressione della miopia. Ogni anno il numero di persone affette da miopia infatti cresce costantemente e le moderne tecnologie e abitudini quotidiane (smartphone, tablet, pc sempre a portata di mano) non ci aiutano a rallentare questa crescita.

Questa problematica si riscontra soprattutto in età infantile, dove tra l'altro l'avanzamento miopico può essere più aggressivo e veloce.

Da diversi anni la comunità scientifica ricerca continuamente soluzioni utili a rallentare la crescita di questo difetto visivo e gli studi aggiornati inseriscono proprio l'ortocheratologia tra le prime due soluzioni utili a rallentare la progressione e l'avanzamento della miopia.

ORTOCHERATOLOGIA NOTTURNA VANTAGGI

Senza ombra di dubbio il vantaggio maggiore lo ritrova chi fa sport: è possibile nuotare, andare in bici, giocare a calcio o rugby (magari sotto la pioggia) senza avere il pensiero di poter perdere le proprie lenti a contatto.
Inoltre si può dire addio ai problemi legati alla secchezza oculare!

Anche chi è più sedentario non deve temere. Molte occasioni quotidiane possono essere difficili da gestire con le lenti a contatto, al contrario le lenti ortocheratologiche possono essere la soluzione ideale. Pensiamo ad una vacanza al mare senza dover stare attenti alla sabbia o all'acqua o ancora usare il pc a lungo senza avere gli occhi che si seccano.

Anche a livello di prezzo risultano vantaggiose, in quanto il loro costo è inferiore a quello dell'intervento laser per ridurre la miopia ed è paragonabile al costo di una fornitura media di occhiali e lenti a contatto che ogni persona affronta (se poi pensiamo a chi cambia occhiale ogni 6 mesi o ogni anno allora diventa ancora più conveniente).

Inoltre si tratta di una soluzione reversibile e quindi in qualsiasi momento si può ritornare a mettere gli occhiali da vista. Se però decidete di sospendere l’uso delle lenti ortocheratologiche, sappiate che il difetto visivo dell’occhio ritornerà quello precedente nel giro di qualche giorno.

ORTOCHERATOLOGIA CONTROINDICAZIONI

L'unico vero ostacolo potrebbe essere l’entità del difetto visivo, in quanto non tutte le gradazioni si possono compensare con l'ortocheratologia: il difetto visivo più indicato sarebbe una miopia media (che sia inferiore a -6 e astigmatismi non troppo elevati).
Tuttavia dipende molto dalla forma e dai parametri di ogni singolo occhio, quindi non esitate a contattarci per sapere se può fare al caso vostro.

ORTOCHERATOLOGIA E’ SICURA?

La risposta è sì!

L'ortocheratologia è da anni ormai riconosciuta in tutto il mondo e anche approvata dal FDA (ente certificatore in campo medico e alimentare), che ne ha certificato l'utilizzo e autorizzato la diffusione.

Serve tuttavia una piccola specifica: essendo una lente customizzata (ovvero fatta su misura come un vestito sartoriale) necessita di competenze tecniche e strumentazioni all'avanguardia.

Occorrono altresì controlli scrupolosi, per escludere qualsiasi tipo di rischio per la salute dei vostri occhi.
Per questo è consigliabile affidarsi a professionisti preparati su tutte le procedure richieste dal protocollo applicativo di queste speciali lenti a contatto notturne.

Come abbiamo visto, dire addio agli occhiali è semplice, basta dormirci su!

Indossando le lenti per ortocheratologia di notte, sarete liberi di vedere bene senza barriere al mattino.

Ottica 2M da sempre è attenta al benessere visivo dei suoi clienti e ricerca ogni giorno le soluzioni ottimali per ogni persona.

Per questo si affida ad un team di optometristi esperto e qualificato, che applica lenti per ortocheratologia da molti anni e utilizza strumenti di ultima generazione.

Non esitate a chiedere informazioni e prenotare la vostra consulenza gratuita per sapere se anche voi potete eliminare gli occhiali semplicemente riposando.

Leggi tutto...

Il linguaggio degli occhi

Pubblicato in VISION

GLI OCCHI CI PARLANO: REALTA' O MODO DI DIRE?

Una felice similitudine di forma unisce l’occhio al sole, universalmente riconosciuto come simbolo di luce e di energia divina: per questo la vista e lo sguardo sono, più degli altri sensi, vicini alla mente e alla coscienza. Dobbiamo ricordare che per molte tradizioni e religioni gli occhi sono lo specchio dell'anima, nel senso che riflettono in maniera immediata le nostre emozioni, le nostre paure, le nostre sfumature sentimentali più intime.
“Guardami negli occhi!”, si dice, quando di qualcuno non ci si vuole lasciar sfuggire nemmeno uno sguardo. Uno sguardo, si dice, vale più di mille parole! In effetti, con gli occhi non solo guardiamo ma comunichiamo i nostri stati d’animo e manifestiamo molti lati del nostro carattere.
Ecco allora che diventa significativa la direzione dello sguardo, la sua intensità, i sui movimenti… vediamo oggi, in questo blog, come interpretare i segnali che gli occhi ci danno e come, curiosamente, anche le rughe facciali, e del contorno occhi in particolare, ci raccontino la storia dell’individuo con cui ci stiamo interfacciando.

PARLARE CON GLI OCCHI

Abbassare lo sguardo.
Abbassiamo lo sguardo quando siamo imbarazzati o abbiamo paura, in cerca di un “rifugio” nel pavimento o di un’improbabile via di fuga. Importante è distinguere se questo ci capita solo con determinate persone e circostanze o se è un nostro atteggiamento ricorrente.

Sbattere insistentemente le palpebre.
Se è continuo, sbattere le palpebre indica la necessità di “vederci chiaro” e quindi, chiudendoli o aprendoli di continuo, di detergere gli occhi, cercando di rendere la visione più nitida.

Guardiamoci "occhi negli occhi".
Fissare dritto negli occhi chi ci sta di fronte senza mai distogliere lo sguardo, appare il più delle volte come un atteggiamento di sfida. Oppure può essere una forzatura finalizzata a mascherare la propria timidezza. Quando questo atteggiamento è accompagnato da un leggera inclinazione della testa può indicare interesse e attenzione nei confronti dell’interlocutore. In alcuni casi, infatti, non si staccano gli occhi da quelli degli altri per testimoniare attrazione e desiderio di sedurre.

Avere occhi sfuggenti.
In caso di eccessiva tensione, staccare lo sguardo può avere lo stesso valore di un’offerta di pace. Invece, evitare del tutto di rivolgere lo sguardo all’altro, può essere interpretato come un segnale di disprezzo, ma anche di profonda insicurezza e scarsa autostima.

Sguardo che fulmina.
Fin da bambini lo sguardo di un genitore può, da solo, rappresentare una minaccia, una punizione, un incoraggiamento o una conferma. Ecco perché un’occhiata vigorosa ci fa sentire sotto esame anche da adulti.

Sguardo fisso all'orizzonte.
Una persona che lancia lo sguardo lontano, verso l’orizzonte, vuole prendere le distanze dalla situazione in cui si trova e sta cercando di non lasciarsi frenare dal discorso o dalla compagnia.

COME DECIFRARE LE RUGHE

E le rughe intorno agli occhi? Sono secondo voi i segni del passato, o dello stress del presente?
Le rughe sono segni che appaiono sul viso generalmente in tarda età, rispecchiano le nostre emozioni, spesso quelle trattenute, che depositandosi sul viso, lasciano tracce indelebili. Dal punto di vista simbolico, le rughe segnano il tempo che passa, ma sono anche sinonimo di saggezza e rivelano alcuni risvolti della propria personalità.

Rughe e borse intorno agli occhi.
Le borse sotto gli occhi durante l’adolescenza segnalano spesso disturbi transitori legati all'alimentazione e ad uno stile di vita non equilibrato. In età adulta, invece, possono derivare da una predisposizione genetica e familiare e, volendo esprimere un concetto più romanzato, raccontano le “lacrime non piante” che si raccoglierebbero lì dentro.

Le rughe sulla fronte.
Le verticali che partono dalla radice del naso e arrivano alla fronte sono frutto di collera e risentimento, ma possono essere considerate anche sinonimo di intensità di pensiero e attività intellettuale.
Le diagonali che dalle sopracciglia vanno verso la parte altra delle tempie, indicano uno stato di tensione, di vigilanza, di controllo, possono essere indicatore di un carattere vivace, attento e curioso.

Le zampe di gallina.
Le zampe di gallina sono quelle rughe presenti ai lati degli occhi, che si accentuano ammiccando o sorridendo. Possono rivelare socievolezza e capacità di comunicazione, ma il più delle volte rappresentano lo sforzo effettuato strizzando gli occhi spesso, per mettere a fuoco qualcosa che sfugge alla nostra comprensione.

Leggi tutto...

Vedere senza occhi

Pubblicato in INNOVATION

Vedere senza occhi forse in futuro sarà possibile grazie ad uno speciale elettrodo, in grado di restituire immagini ai non vedenti.

Il dispositivo verrebbe inserito nel nervo ottico, stimolandolo ad inviare informazioni visive al cervello, senza bisogno degli occhi.

E’ un progetto sviluppato da Svizzera e Italia, nello specifico dall'Istituto Superiore Sant'Anna di Pisa e dal Politecnico di Losanna (Epfl).
Visti i risultati positivi dei test potrebbe essere a breve sperimentato sull'uomo.

"Dal punto di vista meramente tecnologico, si potrebbero iniziare i test clinici anche domani", dichiara il dottor Diego Ghezzi dell'Epfl di Losanna.
L'elettrodo chiamato OpticSeline è composto da un fascio di 12 piccolissimi elettrodi. Nella versione destinata all'uomo, ne potrebbe contenere anche più di 50.
Certo, questo è un numero ancora troppo basso per consentire la restituzione completa della vista, ma sufficiente per garantire un valido aiuto nello svolgimento delle attività quotidiane.

Dagli occhi infatti provengono il 70% delle informazioni che arrivano al nostro cervello.
Anche un recupero parziale della funzionalità visiva dunque, risulterebbe essenziale per migliorare la qualità di vita.

E’ per questo che da quasi 30 anni, Ottica 2M ricerca sempre nuove tecnologie al servizio del benessere visivo.
Da qui la specializzazione del nostro centro ottico nell'ambito dell'ipovisione, per poter dare un pezzetto di autonomia anche a chi ha una visione compromessa.

Hai qualcuno in famiglia che ha una ridotta capacità visiva? Prenota una consulenza gratuita tramite questo form: clicca qui.
Oppure contattaci direttamente per maggiori info: 0423 639742.

Leggi tutto...

Promo back to school - back to office

Pubblicato in Promozioni

Sei pronto per ripartire?
Le vacanze ormai sono già un ricordo e ci si prepara ad affrontare al meglio il rientro in ufficio o a scuola.

Ma come fare per partire con il piede giusto?
Le lunghe ore trascorse a fissare pc, tablet e testi scolastici si tramutano spesso in difficoltà di concentrazione, mal di testa e in bruciore e arrossamento agli occhi.
Come fare allora per evitare questi spiacevoli inconvenienti?

Da qualche anno esistono occhiali con delle lenti specifiche chiamate defaticanti.
Grazie alla loro particolare geometria, permettono di ridurre drasticamente i classici sintomi dell’affaticamento visivo, assai frequente quando si è costretti a mettere a fuoco oggetti molto vicini.

Recenti studi infatti stimano che ognuno di noi trascorra almeno 2,5 ore al giorno a leggere a distanze ravvicinate tra social, chat e navigazione.
Queste abitudini, sommate alle ore lavorative, sovraccaricano la funzione oculare, compromettendone l’equilibrio e la funzionalità stessa.
Da ciò possono derivare problemi alla vista (come ad esempio la miopia) o difetti posturali e della colonna vertebrale con conseguenti mal di schiena e dolori cervicali.

Ottica 2M, con la sua esperienza, è sempre attenta al benessere visivo dei suoi clienti; per questo seleziona, tra i migliori marchi di lenti, i prodotti più performanti.

PROMO BACK TO SCHOOL - BACK TO OFFICE

Acquistando un occhiale equipaggiato con lenti defaticanti o da riposo, riceverai in omaggio la montatura!
Potrai scegliere liberamente tra i migliori brand disponibili in negozio.
Offerta valida fino al 30 settembre 2019.
Ti aspettiamo nel nostro centro ottico a Montebelluna!

*L’offerta è cumulabile con la promo doppio equipaggiamento, che ti permette di avere un secondo occhiale da vista pagando solo il prezzo della montatura!

Leggi tutto...

Rimetti in forma i tuoi occhi

Pubblicato in EYECARE

Tenersi in forma adottando uno stile di vita sano, dovrebbe essere un’abitudine quotidiana, da portare avanti sempre, e non solo quando arriva l’estate, a prescindere dalla tanto temuta " prova costume".

Tuttavia tutti noi sappiamo che nel periodo estivo certi alimenti prevalgono su altri, un po’ a causa del caldo, un po’ per la più ampia scelta che abbiamo.
Proprio per far fronte a queste esigenze, in questo articolo tratteremo come dilazionare i pasti nell’arco della giornata per nutrirci correttamente e contemporaneamente garantire l’assunzione dei nutrienti adatti a mantenere in salute gli occhi.

Come già detto, ci teniamo a sottolineare, che ciò che andremo a vedere nelle prossime righe sono consigli validi in tutti i periodi dell’anno!

Innanzitutto partiamo con il dire che è importante suddividere in modo equilibrato la nostra alimentazione in 5 pasti durante la giornata, ossia: colazione, spuntino, pranzo, merenda, cena. Andiamo a vedere come!

LA COLAZIONE

Prima regola fondamentale: fare colazione, sempre.
E’ un pasto irrinunciabile: consente di rendere al meglio sotto l’aspetto mentale e fisico, soprattutto dopo il lungo digiuno a cui è sottoposto il nostro corpo durante la notte.
Per costruire la colazione perfetta con l’apporto di tutti i nutrienti si può cominciare con del pane integrale con marmellata o miele, o in alternativa pancake, cereali da colazione, per esempio l’avena.
Il tutto abbinato ad una tazza di latte, yogurt bianco o bevande vegetali e infine una fresca porzione di frutta fresca di stagione. Ad esempio albicocche, melone e pesche sono ricche di vitamina C, beta-carotene e zeaxantina. Potete anche optare per una classica spremuta di arance: la vitamina C presente negli agrumi infatti esercita una forte azione contrastante sui radicali liberi e contribuisce al buon funzionamento del nervo ottico.

LO SPUNTINO DI META’ MATTINA

Lo spuntino della mattina, energia a portata di mano. E’ un intermezzo che spezza il digiuno e fornisce energia “a rapido consumo”.
Quello ideale è pratico da trasportare e da consumare, facile da digerire senza saziare troppo, così da arrivare al pranzo mantenendo un appetito adeguato.
Non deve contenere troppi zuccheri, sale o grassi e va diversificato per ogni giorno della settimana.
Un ottimo spuntino è rappresentato da una porzione di frutta fresca o di frutta secca (mandorle, noci, nocciole..), fonte preziosa di antiossidanti, vitamina E e acidi grassi omega 3!

IL PRANZO

Il pranzo, deve essere un concentrato di calorie buone. Un pranzo equilibrato deve contenere il giusto apporto di carboidrati, proteine, grassi e micronutrienti ( vitamine, sali minerali e fibre).
La scelta dei carboidrati può spaziare dai tradizionali riso o pasta (meglio se integrali) ai meno conosciuti ma altrettanto ricchi di nutrienti riso venere, farro, orzo, quinoa, cous cous, avena, conditi con olio d’oliva e verdure al vapore.
E’ possibile completare il pasto con una modica porzione di carne (preferibilmente bianca pollo, tacchino e agnello) o meglio di pesce.
Tra le verdure, in estate possiamo puntare su quelle di colore giallo e arancione come pomodori, peperoni gialli e rossi, carote che contengono grandi quantità di beta-carotene e le verdure a foglia verde come il cavolo riccio, che è la più grande fonte di luteina.

LA MERENDA

La merenda, una pausa rilassante. E’ una pausa utile a ricaricare l’organismo consentendo di arrivare al pasto serale con equilibrio.
Deve essere variata, moderata e proporzionata (non eccedere con zuccheri e calorie). Meglio evitare le bevande gassate cariche di dolcificanti e gli energy drink che possono essere sostituiti da acqua minerale o naturale, frullati, centrifugati di frutta e verdura.
La frutta può essere anche accompagnata da alcuni quadretti di cioccolato fondente.
Questo alimento contiene vitamina A, che protegge l'occhio dalla degenerazione maculare e rame, che protegge il nervo ottico e i flavonoidi che rallentano il processo ossidativo degli occhi.

LA CENA

Cena, semplice e leggera. Alla base di una cena nutriente dovrà esserci una quota non eccessiva di carboidrati (ad esempio alcune fette di pane integrale), accompagnati o combinati ad una porzione proteica.
La cena è il pasto che precede il sonno, sarà dunque opportuno proporre piatti semplici a base di carne, pesce, formaggi magri, legumi o uova (ricche di acidi grassi omega 3 e luteina sono davvero importanti per gli occhi) con l’aggiunta di olio dopo la cottura.
Il tutto deve sempre essere accompagnato da una porzione di verdure crude e/o cotte, condite con dell’olio extra vergine d’oliva: non dimentichiamoci che le verdure sono una fonte preziosa di vitamine e antiossidanti e queste sostanze non possono essere assorbite dall'organismo se non accompagnate dai grassi che consentono il loro scioglimento e attivazione in quanto liposolubili.
Per cui l'olio d'oliva extravergine è un ingrediente irrinunciabile come condimento delle verdure proprio perché riesce anche in quantità limitata ad attivare i nutrienti e antiossidanti presenti in esse. Rende quindi possibile al nostro organismo e ai nostri occhi di godere dei loro benefici.

Seguire una dieta equilibrata, ricca di antiossidanti e di tutti i nutrienti fondamentali per il benessere degli occhi porterà giovamento a tutto l'organismo.

D’ora in avanti, invece di pensare al girovita, rimetti in forma i tuoi occhi e potrai anche giovare dei benefici estetici sul tuo corpo!

Cominciamo subito con un piatto fresco, ricco di fibre, antiossidanti e sali minerali capace di nutrire vista e corpo! E’ perfetto anche per le nostre pause pranzo!

RICETTA:

Farfalline integrali con pomodorini freschi, basilico, melanzane e noci, condito con olio extra vergine d’oliva.

Ingredienti per due persone:

  • 160 gr. di farfalle integrali
  • pomodorini a spicchi (a piacere)
  • 1 melanzana viola media da cucinare in padella a dadini
  • 5/6 noci triturate
  • olio extra vergine di oliva
  • basilico fresco

Buon appetito!

Ottica 2M ti aspetta Sabato 24 agosto dalle ore 11.00 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.00 per gustare la ricetta fresca e salutare della nostra dietista Francesca Decet.
Stuzzica la vista senza sensi di colpa con un aperitivo che fa bene agli occhi e al palato.

Leggi tutto...

Curiosità sugli occhi

Pubblicato in VISION

Recentemente abbiamo scoperto che molti dei nostri cari clienti ricordano con piacere un paio di blog, usciti nell'estate dello scorso anno, che trattavano curiosità e modi di dire che riguardano occhi e vista (se ve li siete persi, vi lascio il link per poterli leggere: cliccate qui per la prima parte, e qui per la seconda).

Ecco perché abbiamo deciso di riproporvi il tema, leggero ma interessante, perfetto come lettura fugace sotto l’ombrellone…visto il periodo ottimale!

Nel blog di oggi andiamo a scoprire insieme alcune curiosità che riguardano la vista, fatti e indiscrezioni che sono spesso motivo di chiacchiere, o considerazioni insolite che magari non ci è mai capitato di sentire. Continuiamo quindi la nostra carrellata di modi di dire e stranezze con protagonista la nostra vista.

Quelle che oggi vi propongo sono 20 curiosità sugli occhi!

Ad esempio, sapevate che alcune persone percepiscono il suono dei loro occhi quando si muovono?? Incredibile, vero? Non perdetevi tutte le altre!

  1. Per cominciare, a volte ci meravigliamo ammirando persone che sembrano avere gli occhi molto grandi, vero? Provate ad immaginare se avessero gli occhi grandi come un melone! Ebbene, gli occhi dei calamari possono raggiungere all'incirca le dimensioni di un'anguria. Il diametro medio degli occhi del calamaro è infatti di 25 cm, all'incirca la grandezza di una palla da basket, e per questo viene considerato l'animale con gli occhi più grandi del mondo.

  2. Il peso del bulbo oculare umano è di 7,5 grammi: equivale quindi a 5 monete da 0,50 centesimi di euro.

  3. Ci sono persone che hanno gli occhi di colore rosso: sono gli albini, che per una mancanza congenita del pigmento hanno un’iride quasi trasparente, che lascia così intravedere il sangue che scorre nei tessuti; da qui l’evidenza del colore rosso.

  4. Lo sapevate che gli occhi azzurri sono molto più comuni degli occhi verdi?

  5. Ritornando agli animali marini: cercate di immedesimarvi ed immaginate di essere un pesce, lottando tutto il giorno per non essere divorato, alla ricerca di cibo e per giunta nuotando contro corrente... come vi sentireste alla fine della giornata? Sicuramente molto stanchi! Eppure, i pesci non possono chiudere gli occhi; questo non vuol dire però che non possano dormire, solo che riposano in un modo diverso rispetto a noi umani.

  6. Le farfalle sono tra i pochi animali in natura ad essere in grado di vedere la luce ultravioletta!

  7. Differenze tra uomo e donna!!! Udite, udite: solo lo 0,5% delle donne hanno anomalie nella percezione dei colori (volgarmente definite daltoniche), in confronto all'8% degli uomini. E per quanto riguarda le dimensioni degli occhi? Contrariamente a quanto si pensa, sono molto simili: gli occhi degli uomini sono solo mezzo millimetro più grandi di quelli delle donne…che dire?! Il trucco fa miracoli!

  8. Gli struzzi hanno gli occhi più grandi del cervello!

  9. Il nostro occhio è in grado di riconoscere più di 10 milioni di colori. Le cellule della nostra retina riescono a decifrare una sequenza infinita di combinazioni e a raggiungere risultati incredibili: vi basti pensare che percepiamo e distinguiamo oltre 500 sfumature di grigio!

  10. Vi siete mai chiesti quante volte sbattiamo le ciglia ogni giorno? Sicuramente tantissime. Facendo la somma, arriviamo ad avere gli occhi chiusi per circa due ore al giorno, nonostante ciascun evento duri al massimo qualche frazione di secondo.

  11. Ecco che arriviamo alla definizione numerica, approssimativa ma comunque valida per avere una stima generale: gli umani battono le palpebre circa 10.000 volte al giorno. Facendo quindi una veloce divisione, possiamo affermare che un battito di palpebre dura circa 2/5 di un secondo! Ovvero 0,4 secondi circa.

  12. Come non parlare degli occhi azzurri?! Lo sapete che, se avete gli occhi azzurri, significa che avete un antenato in comune con tutte le altre persone al mondo che hanno gli occhi azzurri!

  13. Eccoci dunque alla spiegazione “storica”: gli occhi azzurri sono nati in seguito ad una mutazione genetica. Tutto sarebbe scaturito dalla particolarità di un uomo che è vissuto nella zona del Mar Nero circa 10 mila anni fa, e del quale tutti coloro che possiedono tale peculiarità sarebbero in qualche modo parenti.

  14. Tornando negli abissi sottomarini, i delfini dormono sempre con un occhio aperto, non molto comodo, vero!? E pensate non sono gli unici nel mondo animale a farlo!

  15. I camaleonti, esemplari strani e davvero unici nel loro genere, sono in grado di guardare in differenti direzioni contemporaneamente.

  16. Come sapete, il sole (in particolare i raggi UV) può danneggiare gli occhi!! Per questa ragione, consigliamo sempre caldamente l'uso degli occhiali da sole di qualità, con protezione e lenti certificate. Ricordatevi che con gli occhi non si scherza!

  17. Il nostro nervo ottico è l'unica parte del sistema nervoso del nostro corpo visibile senza dover necessariamente creare dei tagli ed utilizzare il bisturi (attraverso la foto della retina).

  18. Perché vediamo meno nitido quando la luminosità inizia a calare? Perché entrano in funzione i bastoncelli, dei speciali fotorecettori del nostro occhio che non sanno riconoscere le tonalità dei colori ma solo il bianco e il nero e inoltre, sono molto abili nel riconoscere i movimenti, ma meno i dettagli di precisione!

  19. La pupilla è un foro! Chissà quante fantasie ci sono su come sia fatta la pupilla e su quanto sia grande...in realtà è proprio un foro, uno spazio attraverso il quale passano la luce e le immagini, proprio come l'obiettivo delle nostre macchine fotografiche.

  20. Volete sorprendere il vostro partner durante una serata romantica mentre guardate le stelle?? Potete misurargli la vista!! Infatti, la seconda stella del “manico” del grande carro è composta in realtà da 2 stelle (Miza e Alcor): se riuscite a distinguere le 2 stelle vuol dire che la vostra visione è simile ai 10 decimi! Se invece ne vedete una sola beh...magari passate a trovarci ;)
Leggi tutto...

Lenti a contatto con zoom

Pubblicato in INNOVATION

Hai mai sognato di avere dei poteri speciali come la supervista?
Forse prossimamente sarà possibile.
Da anni infatti vengono studiate soluzioni per potenziare la vista.
Tra queste ci sono anche le lenti a contatto effetto zoom.

I ricercatori dell’Università di San Diego hanno recentemente sviluppato due prototipi di lenti a contatto capaci di zoomare con un battito di ciglia.
Sarà possibile infatti mettere a fuoco artificialmente gli oggetti con un gesto naturale come la rapida chiusura delle palpebre.
Indossando queste particolari lenti a contatto, potrai ingrandire o ridurre lo zoom con un doppio battito della palpebra.
Zoomare a piacimento con un occhio bionico non è mai stato così semplice.
Cambiare la messa a fuoco diventerà possibile in un batter d’occhio!

LENTI A CONTATTO TECNOLOGICHE

Le nuove lenti a contatto supertecnologiche sono in grado di modificare la lunghezza focale dell’occhio umano in base al segnale trasmesso (sbattito di ciglia veloce o doppio sbattito di ciglia).

Queste lenti biomimetiche sono composte da una pellicola elastica di polimeri, in grado di captare i segnali generati dagli occhi quando compiono uno specifico movimento.

Le fotocamere digitali hanno un funzionamento analogo, perché utilizzano il focus e possono aumentare o diminuire la luce in ingresso tramite l’obbiettivo.

LE LENTI A CONTATTO DEL FUTURO

Secondo le statistiche dell’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità) al mondo ci sono 232 milioni di persone con problemi di vista e difficoltà di messa a fuoco.
Questa invenzione potrebbe essere una vera svolta per i portatori di occhiali da vista e lenti a contatto.
Saranno proprio le lenti a contatto a raccogliere le tecnologie più innovative. Sono già in cantiere infatti delle lenti futuristiche con display integrato.
Ma non solo, anche lenti a contatto con laser e lenti per diabetici capaci di rilevare i livelli di glucosio.

Chissà se in futuro porteremo ancora gli occhiali!
Nel frattempo sono stati fatti grandi passi avanti nel mondo delle lenti a contatto da vista.
Basta pensare alle lenti sclerali, che il nostro centro ottico applica con successo da diversi anni.
Queste ultime risolvono il problema della secchezza oculare e possono essere indossate fino a 18 ore consecutive.
Sono adatte a tutte le tipologie di occhi, grazie ad una tecnologia costruttiva customizzata, in grado di riprodurre i parametri individuali dell’occhio umano.

Per noi di Ottica 2M, che da 30 anni ci occupiamo di soluzioni visive personalizzate, è molto importante scegliere le lenti adeguate al sistema visivo di ognuno.
Delle lenti a contatto sbagliate possono causare bruciori, irritazioni, rossore oculare e portare all’abbandono per rigetto.
Il nostro team di esperti in contattologia è sempre aggiornato sulle nuove tecnologie e soluzioni correttive volte a garantire un comfort visivo ottimale.
Consultaci se vuoi iniziare a usare le lenti a contatto o per verificare se quelle che porti sono davvero la soluzione migliore per te.
Ti aspettiamo in negozio!

Leggi tutto...

Screening per il bambino

Pubblicato in EYECARE

La vista per un bambino rappresenta la sua finestra sul mondo.
Ci sono però numerose patologie che possono compromettere lo sviluppo visivo del bambino e sono difficili da individuare poiché l’occhio in così giovane età è estremamente adattabile.
Lo screening visivo per il bambino, serve proprio ad individuare tempestivamente eventuali problematiche, in maniera non invasiva.

IL PRIMO CONTROLLO DELLA VISTA

Dopo i due anni di età si raccomanda uno screening visivo, utile per escludere difetti della vista o refrattivi.
Nel bambino infatti non sono rare problematiche come:

  • vizi di refrazione, ovvero miopia, ipermetropia e astigmatismo;
  • ambliopia, conosciuta come “occhio pigro”, che può essere trattata solo nei primi 5 anni di vita;
  • strabismo, quando gli assi visivi degli occhi non sono allineati (se non si interviene in tempo può diventare permanente);
  • anomalie della motilità oculare che possono comportare visione doppia, confusione e paralisi oculare.

Una visita dal pediatra non è sufficiente, lo screening deve essere eseguito da un oculista o un ortottista.
I test sono abbastanza rapidi ma fondamentali per la diagnostica di difetti che se presi in tempo non limiteranno lo sviluppo visivo del bambino.

PREVENZIONE: FONDAMENTALE PER LO SVILUPPO VISIVO

La tempestività della diagnosi è importantissima poiché fino ai 5-6 anni il sistema visivo è ancora molto “plastico” e ciò permette il recupero di eventuali difetti della vista.
Se si notano anomalie particolari nel comportamento del bambino è consigliabile ricorrere subito alla visita.
Ecco in quali casi:

  • il bambino strizza gli occhi quando osserva lontano;
  • chiude un occhio quando guarda verso la luce;
  • inclina o ruota la testa con una certa frequenza;
  • sfrega gli occhi molto spesso;
  • presenta occhi rossi e/o intensa lacrimazione;
  • tiene le palpebre abbassate.

VISTA E APPRENDIMENTO

Se il deficit visivo non viene riconosciuto in tempo, potrebbe creare al bambino problemi a sviluppare il proprio potenziale di apprendimento.
Capita spesso infatti che i bambini con un quoziente intellettivo sopra la media siano penalizzati proprio da un disturbo visivo.
Ecco quali sono i segnali che possono farci riconoscere un disturbo dell’apprendimento collegato alla vista:

  • invertire alcune lettere;
  • perdere la riga facilmente o inventare la parte finale delle parole;
  • mal di testa in seguito ad una lettura prolungata;
  • scarsa memoria e comprensione del testo;
  • avvicinarsi troppo al libro;
  • scarsa concentrazione e difficoltà a svolgere i compiti per casa.

Per appurare l’origine del disturbo è sempre e comunque consigliato un controllo optometrico, utile a rilevare eventuali problemi visivi che possono rendere difficili lettura e comprensione.
Il controllo della vista, isolando il problema, identifica anche la miglior soluzione tra occhiali, lenti o ginnastica oculare correttiva.

Ottica 2M da anni cerca di far comprendere e diffondere la cultura del benessere visivo, specialmente per quanto riguarda l’infanzia.
Sappiamo infatti che una visione imperfetta può compromettere lo sviluppo del bambino, non solo per quanto riguarda l’apprendimento ma anche sul piano della socializzazione.
Se il ragazzino non vede correttamente, potrebbe divenire insicuro o manifestare problemi di autostima.
Nei primi anni di vita infatti il bambino è curioso e deve poter sperimentare liberamente, in modo da formare il carattere e creare le basi per un corretto apprendimento.
Una visione difficoltosa può costituire una forte limitazione.
Non bisogna quindi sottovalutare i segnali di fragilità visiva e giocare d’anticipo con uno screening preventivo, in grado di mettere in luce eventuali problematiche che, se prese in tempo, possono essere corrette nell'età dello sviluppo.
Da tempo Ottica 2M offre lo screening gratuito nelle scuole, perché un bambino che vede bene oggi sarà un adulto senza difficoltà domani.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Trova ciò che stai cercando!

500 metri short track accessorio alimentazione allergeni allergia oculare allergie agli occhi Arianna Fontana armonia arrosamento atleta e ambasciatore del marchio Rudy Project ausili visivi bambini Barberini bella stagione benessere visivo bottega veneta buona visione campo visivo Cashback World centro ottico cetriolo a fette cloro colliri collirio come vanno smaltite le lenti a contatto comfort visivo contorno occhi contrasto controlli visivi Céline degenerazione maculare degenerazione maculare senile donna esercizio fisico face fitting fridays for future fumo fuoriclasse garanzia Giochi Olimpici di Pyeongchang Gucci impacchi freddi ipovedente ipovisione ipovisione montebelluna ipovisione treviso ipovisione veneto istamina la più medagliata di sempre la vista lenti a contatto lenti a contatto di ultima generazione lenti a contatto morbide lenti a contatto rigide lenti per cheratocono liquido disinfettante luce blu maculopatia maculopatia treviso made in Italy migliorare misurazione precisa e accurata del livello di zuccheri nel sangue montebelluna nuove collezioni occhiali occhiali da sole occhiali per bambini ortocheratologia Ottica 2M ottica 2m promozioni patata dolce pomellato Prenota subito la tua consulenza gratuita! professionista esperto professionisti del benessere visivo profumi protezione dei raggi UV prova costume prurito oculare raggi ultravioletti raggi UV ray ban ricerca personale riduce la lacrimazione rudy project rudy project concept store salute dei tuoi occhi see green short track smaltimento lenti a contatto specialisti del benessere visivo spiaggia sport sport invernali sportivi staffetta femminile stress visivo succo di aloe vera vestiti

Contattaci subito !Telefonaci o inviaci una email per prenotare un appuntamento

 

Prenota il tuo appuntamento

Utilizzando la form di contatto sottostante, accetti in modo esplicito le nostre condizioni sulla privacy.

Informazioni utili - Social

ORARIO DI APERTURA
Lunedì 15.30 | 19.30
Da Martedì a Venerdì 9.30 | 13 - 15 |19.30
Sabato orario continuato dalle 9 alle 19

Indirizzo

OTTICA 2M
Via Feltrina Nuova, 3 31044 Montebelluna (Treviso)
Infoline: +39 0423 639742


Zoom