Ti trovi qui:Occhio alla penna!»Innovation»Visualizza articoli per tag: sportivi

La luce blu: pro e contro per i nostri occhi

Pubblicato in EYECARE

CHE COS’E’ LA LUCE BLU?

Possiamo suddividere la luce che raggiunge l’occhio umano in due categorie: lo spettro visibile del quale fa parte la tanto chiacchierata luce blu; e lo spettro non visibile, del quale fa parte la luce ultravioletta (UV) e la luce infrarossa (IR).
Da tempo seguiamo i consigli degli esperti nel fare attenzione a proteggere i nostri occhi dalla luce UV, riparando i nostri occhi con occhiali da sole e la nostra pelle con creme solari. Dobbiamo però tenere da conto che, pur avendo meno energia ed essendo meno dannosa, la luce blu visibile non viene quasi per niente filtrata dal nostro occhio, arrivando direttamente alla retina, e potendo potenzialmente danneggiare l’occhio stesso.

 

ASPETTI BENEFICI E ASPETTI NOCIVI DELLA LUCE BLU

La luce blu è molto importante per noi, non soltanto perché ci aiuta a vedere, ma soprattutto perché è la componente della luce che ci aiuta a regolare il ciclo sonno-veglia del nostro metabolismo, avendo inoltre la forza di farci sentire più o meno energici.
La luce blu, penetrando l’occhio in profondità, riesce ad inibire fortemente la produzione di melatonina, e in questo modo, agisce sulle funzioni dell’ipotalamo che ha il ruolo di regolare il ciclo sonno-veglia. In condizioni di luce naturale, la presenza di luce blu nella luce diurna è relativamente alta, mentre, col calar del sole, diminuisce drasticamente.

 

LA LUCE BLU NELLA MODERNA VITA DI OGGI

Tutti i display retroilluminati che utilizzano luce a LED hanno uno spettro di emissione con una componente predominante di luce blu, capace appunto di interferire con il nostro sonno, soprattutto se utilizzata nelle ore serali. Tutte le nuove sorgenti luminose, come smartphone, tablet, pc, luci led e allo xeno, lampadine a risparmio energetico, progettate per migliorare la nostra vita, contengono una proporzione di luce blu ben superiore a quella delle tradizionali lampadine del passato.
Comunque, è importante tenere a mente che, trascorrere un’ora all’aperto in una giornata nuvolosa, ci espone alla luce blu 30 volte di più che trascorrere la stessa ora in un luogo chiuso, magari davanti alla televisione o al pc.

 

COME DIFENDERSI DAGLI EFFETTI NEGATIVI DELLA LUCE BLU?

Come ridurre quindi gli effetti negativi che la luce blu può provocare ai nostri occhi? È la domanda che ci poniamo un po’ tutti, visto anche l’acceso dibattito che si è creato in merito negli ultimi anni.
Il consiglio maggiormente condiviso e riconosciuto come il più valido, è sicuramente quello di cercare di evitare l’esposizione a dispositivi elettronici nelle ore che precedono il sonno, e più in generale, limitare l’esposizione prolungata dal momento in cui all’esterno è calato il sole.
Nell’impossibilità di seguire questo diktat, immaginiamo in molti casi per motivi lavorativi, esistono delle soluzioni che permettono di limitare gli effetti della luce blu.
Innanzitutto, quasi la totalità degli smartphone in commercio, dispongono del “profilo serale”: un’impostazione automatica del display che vira verso tonalità calde, cercando di filtrare in modo netto la componente blu della luce. Questa soluzione argina in parte il problema, ma è efficace soltanto in parte.
La soluzione di gran lunga più valida ed efficace è utilizzare un filtro per la luce blu sui nostri occhiali, che può essere applicato su tutte le tipologie di lenti da vista e su ogni gradazione, ma non solo; esistono infatti in commercio degli occhiali con lenti trasparenti che filtrano soltanto la luce blu, adatte quindi anche per chi non porta gli occhiali e non ha alcun problema di vista. Il filtro per la luce blu è applicato alla lente come un trattamento, non diversamente dall’antigraffio o dall’antiriflesso, ci permette di mantenere l’occhiale bello esteticamente (non vi accorgerete nemmeno della variazione) e soprattutto di renderlo funzionale, indossando sempre una protezione adeguata contro la luce blu.

Leggi tutto...

Quanto tempo passi guardando smartphone, computer e tablet? Consigli per rilassare i tuoi occhi.

Pubblicato in INNOVATION

UTILIZZO DEL COMPUTER E AFFATICAMENTO VISIVO

Per lavoro o per divertimento, la maggior parte di noi passa davanti a computer, tablet e smartphone gran parte della giornata, ma per la salute e l’incolumità dei nostri occhi non si dovrebbero superare la due ore di esposizione consecutive al giorno.
Uno studio dell’università Keio di Tokyo ha evidenziato che un uso sconsiderato dei dispositivi elettronici porterebbe alla sindrome dell’occhio secco, comunemente detta CVS Computer Eye Strain; i sintomi non si riducono alla possibilità di vederci poco o male, ma possono variare da mal di testa, stanchezza fisica, riduzione della produttività e aumento degli errori, per finire poi con il più comune rossore agli occhi e piccoli spasmi. L’utilizzo massivo dei computer ha portato l’affaticamento della vista ad essere uno dei malesseri d’ufficio più diffusi al mondo, si stima che la percentuale dei soggetti interessati da questo disturbo sia intorno al 50% dei lavoratori. Da un’altra indagine effettuata in Gran Bretagna emerge che il 56% degli adulti passerebbe in media almeno 7 ore al giorno davanti a uno schermo, una cifra che equivale a circa 106 giorni in un anno.

 

PICCOLE STRATEGIE PER LA SALUTE DEGLI OCCHI

Visto che per molti di noi non è possibile ridurre drasticamente le ore di utilizzo dei dispositivi, trattandosi soprattutto di ore trascorse al computer nelle giornate lavorative, la American Optometric Association e l’American Academy of Optometry hanno stilato una lista con alcuni consigli utili da seguire per evitare che la nostra vista peggiori a causa del perpetuato affaticamento visivo.
Ecco allora riassunti qui per voi i punti più importanti:


1_LA POSIZIONE DELLO SCHERMO

Per far in modo di non affaticare la vista e mantenere una postura corretta, il centro dello schermo del vostro pc dovrebbe essere a una distanza di circa 70 cm e posto circa 20° sotto il livello dei vostri occhi, che guardano per inclinazione naturale lontano e in basso.


2_LA LUMINOSITA’ DELLO SCHERMO

La luminosità dello schermo è un fattore importante da tenere in considerazione, va regolata per non stressare eccessivamente i nostri occhi, calibrandola in base alla luce dell’ambiente in cui ci troviamo.


3_LA LUCE NELLA STANZA

È importante lavorare in un luogo non troppo illuminato, meglio sostituire le luci troppo forti con delle luci più calde, posizionare lo schermo del computer avendo cura di monitorare le sorgenti di luce circostante in modo tale da non creare riflessi.


4_LO SCHERMO ANTIRIFLESSO

Nel caso non sia possibile evitare di avere fonti di riflesso nell’ufficio, possiamo utilizzare una pellicola antiriflesso da applicare allo schermo del computer, così da diminuire il riflesso delle sorgenti di luce circostante.


5_OCCHIALI CON LENTI DI ULTIMA GENERAZIONE

Se portate gli occhiali, una delle cose che potrà aiutarvi molto contro l’insorgere dell’affaticamento visivo è acquistare ottime lenti con tecnologia antiriflesso e selettive per la luce blu. Queste nuove lenti sono studiate appositamente per dare sollievo a nostri occhi affaticati e per regolare i nostri ritmi biologici che influiscono sul nostro benessere generale.


6_SBATTERE GLI OCCHI

Per mantenere gli occhi adeguatamente lubrificati bisogna sbattere spesso le palpebre, cosa che invece tendiamo a fare meno quando siamo davanti allo schermo. Periodicamente sarebbe buona abitudine chiudere gli occhi o distogliere per un attimo lo sguardo dallo schermo, fissando l’orizzonte o guardando per pochi attimi fuori dalla finestra….aiuta la vista!


7_LO SMARTPHONE

L’utilizzo dei dispositivi mobili va monitorato e curato tramite alcune accortezze, anche questo schermo va regolato con la giusta luminosità e va tenuto ad un’adeguata distanza dagli occhi, tenendolo poco al di sotto della spalla con il braccio semi-piegato. Gli smartphone di ultima generazione offrono la funzione “night shift”, una regolazione automatica che consente di ridurre l’emissione di luce blu nelle ore notturne, mutando la propria temperatura verso luci più calde, tornando al mattino automaticamente alla temperatura colore normale.


8_CONTROLLI VISIVI PERIODICI

Sottoporsi periodicamente a degli esami di routine è la cosa più importante che possiamo fare per prevenire e trattare l’insorgenza di problemi di visione. L’ideale sarebbe fissare un controllo almeno una volta all’anno, e ricordatevi, durante la visita, di informare l’esperto sulla frequenza con cui utilizzate il computer nel posto di lavoro e nel tempo libero.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Trova ciò che stai cercando!

500 metri short track alimentazione allergeni allergia al polline allergia oculare allergie agli occhi allergie agli occhi montebelluna allergie agli occhi treviso allergie al polline armonia arrosamento auditorium Santo Stefano ausili visivi bambini bella stagione benessere visivo bottega veneta buona visione campo visivo Cashback World cataratta cause della maculopatia centro ottico cetriolo a fette colliri montebelluna colliri treviso come vanno smaltite le lenti a contatto comfort visivo controlli visivi Céline degenerazione maculare degenerazione maculare senile esercizio fisico face fitting Farra di Soligo fumo garanzia Giochi Olimpici di Pyeongchang Gucci il polline impacchi freddi infrarossi ipovedente ipovisione ipovisione montebelluna ipovisione treviso ipovisione veneto istamina la più medagliata di sempre la vista lenti a contatto lenti a contatto colorate lenti a contatto di ultima generazione lenti a contatto morbide lenti a contatto rigide lenti per cheratocono liquido disinfettante maculopatia made in Italy migliorare montebelluna non poter vedere nostri occhi nuoto nuove collezioni occhiali occhiali da sole occhiali per bambini ortocheratologia Ottica 2M ottica 2m promozioni ottico esperto patata dolce Prenota subito la tua consulenza gratuita! prevenire allergie montebelluna professionista esperto professionisti del benessere visivo profumi protezione dei raggi UV prova costume prurito oculare raggi solari raggi ultravioletti raggi UV ray ban ricerca personale riduce la lacrimazione rudy project rudy project concept store salute dei tuoi occhi specialisti del benessere visivo spiaggia sport sport invernali sportivi staffetta femminile stress visivo succo di aloe vera ultravioletti vestiti

Contattaci subito !Telefonaci o inviaci una email per prenotare un appuntamento

 

Prenota il tuo appuntamento

Utilizzando la form di contatto sottostante, accetti in modo esplicito le nostre condizioni sulla privacy.

Informazioni utili - Social

ORARIO DI APERTURA
Lunedì 15.30 | 19.30
Da Martedì a Venerdì 9.30 | 13 - 15 |19.30
Sabato orario continuato dalle 9 alle 19

Indirizzo

OTTICA 2M
Via Feltrina Nuova, 3 31044 Montebelluna (Treviso)
Infoline: +39 0423 639742


Zoom