Ti trovi qui:Occhio alla penna!»Vision»Cena al buio

Occhiali da sole: perché indossarli tutto l'anno?

Pubblicato in EYECARE

PROTEGGERE GLI OCCHI

Fermiamoci un attimo a riflettere su una considerazione che potrà sembrare banale ma non lo è affatto: gli occhiali da sole non sono soltanto un accessorio fashion e di tendenza, sono indispensabili per proteggere i nostri occhi dal sole e dai suoi effetti potenzialmente dannosi.
Infondo, tutti noi siamo abituati a proteggere la nostra pelle durante l’esposizione solare con le creme solari. Perché quindi ci dimentichiamo di proteggere dal sole anche i nostri occhi?
Sta arrivando la bella stagione, le giornate si allungano, ed è inevitabile pensare a mare, viaggi e relax all’aria aperta.
L’estate è sinonimo appunto di più tempo trascorso all’aria aperta, e numerosi e recenti studi dimostrano che l’esposizione prolungata alla luce solare può aumentare il rischio di sviluppare cataratta, degenerazione maculare senile e altre alterazioni del tessuto oculare che possono provocare l’insorgenza di problematiche. Ecco perché è importante proteggere i nostri occhi dai raggi UV.

 

BAMBINI E ANZIANI

Come spesso ci sentiamo ripetere dagli esperti del settore, non è solo la pelle ad essere soggetta ai rischi che derivano dall’esposizione del sole e dei raggi UV-A e UV-B, sono a rischio anche i tuoi occhi.
Come scegliamo accuratamente quale crema solare utilizzare sulla nostra pelle, altrettanto importante è saper scegliere quali occhiali da sole utilizzare per proteggere i nostri occhi.
La situazione diventa particolarmente importante quando la scelta riguarda la salute dei nostri bambini o quella degli anziani. Una recente ricerca ha stimato che nella fascia d’età dai 4 ai 10 anni ben 9 bambini su 10 non indossano gli occhiali da sole; nella fascia over 55, invece, soltanto il 10% utilizza regolarmente l’occhiale da sole.
I bambini e gli anziani sono le categorie più esposte a rischio, per loro è necessario scegliere degli occhiali adatti ad avere alta protezione da raggi UV e luce blu. È importante essere intransigenti sulla qualità delle lenti, ed effettuare una scelta responsabile non soltanto a parole, ma soprattutto nei fatti.
Ricordate che lenti scadenti non vi possono proteggere gli occhi, e potrebbero persino danneggiare la vista. Purtroppo però, ancora troppe persone sottovalutano il problema, acquistando occhiali di dubbia provenienza e qualità.

 

IL SOLE E LE LENTI A CONTATTO

Per i portatori di lenti a contatto esistono alcuni accorgimenti da seguire, per evitare, soprattutto in estate spiacevoli infiammazioni o irritazioni degli occhi. Eccone alcuni qui di seguito:
• Durante il periodo estivo, per mantenere l’occhio idratato, aiutatevi usando delle lacrime artificiali naturali
• Se sei in vacanza al mare, meglio utilizzare lenti giornaliere, perché l’occhio tende a seccarsi più velocemente e può venire più facilmente a contatto con i batteri
• Esistono lenti a contatto con alta protezione per i raggi ultravioletti di ultima generazione
• Indossa sempre gli occhiali da sole, anche quando stai portando le lenti a contatto, perché queste non proteggono tutto l’occhio ma soltanto la cornea

 

OCCHIALI DA SOLE TUTTO L’ANNO

Concludendo questo mio blog di oggi, vorrei farvi riflettere su un dato statistico che ho trovato particolarmente interessante, ma allarmante.
Quanti di voi possiedono almeno un paio di occhiali da sole?
Sicuramente moltissimi di voi, potrei azzardare a dire tutti o quasi.
Quanti di voi di voi utilizzano gli occhiali da sole con regolarità nei luoghi di vacanza?
Probabilmente molti di voi quando sono al mare, in montagna o in altre località di villeggiatura, tendono ad indossare gli occhiali da sole. Verosimilmente il numero si riduce, ma rimane comunque abbastanza alto.
Quanti di voi indossano gli occhiali da sole tutto l’anno, anche nelle giornate più nuvolose?
Eccoci quindi arrivati al dunque: molto pochi, secondo una recente statistica della commissione difesa della vista, la percentuale si aggirerebbe intorno al 15% degli Italiani. Ricordiamoci invece che i raggi UV sono presenti, e potenzialmente dannosi per i nostri occhi, anche nelle giornate nuvolose: le nuvole non riescono a bloccare la luce UV, che passa attraverso di esse e alla foschia.
Inoltre, anche se stiamo all’ombra, siamo comunque sottoposti all’azione dei raggi UV, basti pensare che ci si abbronza anche rimanendo sotto l’ombrellone; diventa quindi fondamentale portare sempre gli occhiali da sole.
I nostri occhi devono sempre essere protetti mediante lenti da vista e da sole che abbattano i raggi UV e la luce blu: ricorda sempre di controllare che il tuo occhiale sia etichettato con la dicitura “UV400” o “100% protezione UV”, così da poter essere certo che blocchi sia i raggi UV-A che UV-B.

Leggi tutto...

Occhiali da sole: perché indossarli tutto l'anno?

Pubblicato in Novità & Eventi

PROTEGGERE GLI OCCHI

Fermiamoci un attimo a riflettere su una considerazione che potrà sembrare banale ma non lo è affatto: gli occhiali da sole non sono soltanto un accessorio fashion e di tendenza, sono indispensabili per proteggere i nostri occhi dal sole e dai suoi effetti potenzialmente dannosi.
Infondo, tutti noi siamo abituati a proteggere la nostra pelle durante l’esposizione solare con le creme solari. Perché quindi ci dimentichiamo di proteggere dal sole anche i nostri occhi?
Sta arrivando la bella stagione, le giornate si allungano, ed è inevitabile pensare a mare, viaggi e relax all’aria aperta.
L’estate è sinonimo appunto di più tempo trascorso all’aria aperta, e numerosi e recenti studi dimostrano che l’esposizione prolungata alla luce solare può aumentare il rischio di sviluppare cataratta, degenerazione maculare senile e altre alterazioni del tessuto oculare che possono provocare l’insorgenza di problematiche. Ecco perché è importante proteggere i nostri occhi dai raggi UV.

 

BAMBINI E ANZIANI

Come spesso ci sentiamo ripetere dagli esperti del settore, non è solo la pelle ad essere soggetta ai rischi che derivano dall’esposizione del sole e dei raggi UV-A e UV-B, sono a rischio anche i tuoi occhi.
Come scegliamo accuratamente quale crema solare utilizzare sulla nostra pelle, altrettanto importante è saper scegliere quali occhiali da sole utilizzare per proteggere i nostri occhi.
La situazione diventa particolarmente importante quando la scelta riguarda la salute dei nostri bambini o quella degli anziani. Una recente ricerca ha stimato che nella fascia d’età dai 4 ai 10 anni ben 9 bambini su 10 non indossano gli occhiali da sole; nella fascia over 55, invece, soltanto il 10% utilizza regolarmente l’occhiale da sole.
I bambini e gli anziani sono le categorie più esposte a rischio, per loro è necessario scegliere degli occhiali adatti ad avere alta protezione da raggi UV e luce blu. È importante essere intransigenti sulla qualità delle lenti, ed effettuare una scelta responsabile non soltanto a parole, ma soprattutto nei fatti.
Ricordate che lenti scadenti non vi possono proteggere gli occhi, e potrebbero persino danneggiare la vista. Purtroppo però, ancora troppe persone sottovalutano il problema, acquistando occhiali di dubbia provenienza e qualità.

 

IL SOLE E LE LENTI A CONTATTO

Per i portatori di lenti a contatto esistono alcuni accorgimenti da seguire, per evitare, soprattutto in estate spiacevoli infiammazioni o irritazioni degli occhi. Eccone alcuni qui di seguito:
• Durante il periodo estivo, per mantenere l’occhio idratato, aiutatevi usando delle lacrime artificiali naturali
• Se sei in vacanza al mare, meglio utilizzare lenti giornaliere, perché l’occhio tende a seccarsi più velocemente e può venire più facilmente a contatto con i batteri
• Esistono lenti a contatto con alta protezione per i raggi ultravioletti di ultima generazione
• Indossa sempre gli occhiali da sole, anche quando stai portando le lenti a contatto, perché queste non proteggono tutto l’occhio ma soltanto la cornea

 

OCCHIALI DA SOLE TUTTO L’ANNO

Concludendo questo mio blog di oggi, vorrei farvi riflettere su un dato statistico che ho trovato particolarmente interessante, ma allarmante.
Quanti di voi possiedono almeno un paio di occhiali da sole?
Sicuramente moltissimi di voi, potrei azzardare a dire tutti o quasi.
Quanti di voi di voi utilizzano gli occhiali da sole con regolarità nei luoghi di vacanza?
Probabilmente molti di voi quando sono al mare, in montagna o in altre località di villeggiatura, tendono ad indossare gli occhiali da sole. Verosimilmente il numero si riduce, ma rimane comunque abbastanza alto.
Quanti di voi indossano gli occhiali da sole tutto l’anno, anche nelle giornate più nuvolose?
Eccoci quindi arrivati al dunque: molto pochi, secondo una recente statistica della commissione difesa della vista, la percentuale si aggirerebbe intorno al 15% degli Italiani. Ricordiamoci invece che i raggi UV sono presenti, e potenzialmente dannosi per i nostri occhi, anche nelle giornate nuvolose: le nuvole non riescono a bloccare la luce UV, che passa attraverso di esse e alla foschia.
Inoltre, anche se stiamo all’ombra, siamo comunque sottoposti all’azione dei raggi UV, basti pensare che ci si abbronza anche rimanendo sotto l’ombrellone; diventa quindi fondamentale portare sempre gli occhiali da sole.
I nostri occhi devono sempre essere protetti mediante lenti da vista e da sole che abbattano i raggi UV e la luce blu: ricorda sempre di controllare che il tuo occhiale sia etichettato con la dicitura “UV400” o “100% protezione UV”, così da poter essere certo che blocchi sia i raggi UV-A che UV-B.

Leggi tutto...

See green: lo smaltimento delle lenti a contatto

Pubblicato in Novità & Eventi

#FRIDAYSFORFUTURE

Oggi, venerdì 15 marzo, è una giornata a dir poco particolare: oggi è il “Fridays for future day”, il giorno in cui è stato organizzato un maxi-sciopero globale contro i cambiamenti climatici e ambientali.
Dalla Nuova Zelanda alla California, si protesta e si combatte contro un avversario comune: il surriscaldamento globale che sta interessando tutti i nostri ecosistemi.

L’iniziativa è stata lanciata nell’agosto 2018 dalla sedicenne Greta Thunberg, che per tre settimane ha protestato di fronte al parlamento svedese contro l’indifferenza e l’assenza di politiche e azioni sulla crisi climatica. L’iniziativa ha riscosso successo e popolarità sui social, diffondendosi e diventando un vero e proprio appuntamento fisso: ogni venerdì, dal settembre 2018, la giovane attivista si reca di fronte al parlamento con il suo cartello di protesta “Sciopero dalla scuola per il clima”.
Nel Dicembre del 2018, Greta è stata invitata a parlare al COP24, vertice delle Nazioni unite sul clima, dove con tutte le sue forze ha insistito per la stesura di un piano di azione collettivo condiviso. Da allora “Fridays for future” è cresciuto fino alla mobilitazione globale di oggi. Greta Thunberg è tra i candidati per il premio Nobel alla pace del 2019.

 

VI SIETE MAI CHIESTI COME VANNO SMALTITE LE LENTI A CONTATTO?

In una giornata come questa, non possiamo non interrogarci sul futuro del pianeta, e per contribuire con i nostri gesti alla salvaguardia dell’ecosistema, abbiamo pensato di affrontare oggi un tema magari banale ma importantissimo.
Fate anche voi parte della maggioranza degli italiani che credono che le lenti a contatto siano biodegradabili?

Il tema è attuale e molto discusso. In un’epoca in cui siamo tutti proiettati al riciclo e al consumo consapevole delle plastiche, non possiamo non fermarci a riflettere su come smaltire le lenti a contatto: un accessorio indispensabile per migliaia di italiani.
Nel blog di oggi, quindi, vediamo quali sono le più importanti regole di riciclo in tema lenti a contatto e come acquisire buone norme per la raccolta differenziata delle stesse.

Un recente studio americano ha evidenziato che il 19% degli americani ha l’abitudine di gettare le lenti a contatto negli scarichi del lavandino o del water; il risultato è che ogni anno più di tre miliardi di lenti vanno a finire in acqua, disperdendosi così in natura.
Anche Assottica ha deciso di scendere in campo con un’iniziativa informativa: la salute dei nostri occhi passa imprescindibilmente da un riciclo corretto e dal rispetto per l’ambiente.

È importante quindi porre attenzione al riciclo dei rifiuti, seguendo alcune semplici regole per lo smaltimento non soltanto delle lenti a contatto, ma di tutto ciò che concerne la confezione e gli elementi accessori che quotidianamente ci capita di utilizzare.

 

REGOLE SULLO SMALTIMENTO DELLE LENTI A CONTATTO

-LA CONFEZIONE ESTERNA: questa è nella maggior parte dei casi di cartoncino, quindi si tratta di un rifiuto interamente riciclabile e va gettata nel contenitore della CARTA.

-LE LENTI A CONTATTO: sono un assemblaggio di diversi materiali, alcuni dei quali non sono riciclabili, non essendo biodegradabili non possono quindi essere MAI gettate negli scarichi domestici di toilette o lavandini. Devono sempre essere raccolte nel SECCO/RIFIUTO INDIFFERENZIATO.

-IL BLISTER: è solitamente composto da una parte inferiore in plastica che va gettata nella raccolta della PLASTICA, e da una parte superiore che generalmente è una linguetta di alluminio, che, nella nostra zona, va gettata nella raccolta del VETRO.

-IL LIQUIDO DI MANTENIMENTO: il liquido che si trova all’interno del blister, dove vengono conservate le lenti a contatto, può essere versato nel lavandino o nello scarico del water.

-IL PORTALENTI: ricordandovi che sarebbe buona norma cambiarlo con cadenza mensile, per prevenire l’insorgenza della contaminazione batterica, solitamente il portalenti è in polipropilene e va gettato quindi nel cassonetto della PLASTICA.

Leggi tutto...

See green: lo smaltimento delle lenti a contatto

Pubblicato in VISION

#FRIDAYSFORFUTURE

Oggi, venerdì 15 marzo, è una giornata a dir poco particolare: oggi è il “Fridays for future day”, il giorno in cui è stato organizzato un maxi-sciopero globale contro i cambiamenti climatici e ambientali.
Dalla Nuova Zelanda alla California, si protesta e si combatte contro un avversario comune: il surriscaldamento globale che sta interessando tutti i nostri ecosistemi.

L’iniziativa è stata lanciata nell’agosto 2018 dalla sedicenne Greta Thunberg, che per tre settimane ha protestato di fronte al parlamento svedese contro l’indifferenza e l’assenza di politiche e azioni sulla crisi climatica. L’iniziativa ha riscosso successo e popolarità sui social, diffondendosi e diventando un vero e proprio appuntamento fisso: ogni venerdì, dal settembre 2018, la giovane attivista si reca di fronte al parlamento con il suo cartello di protesta “Sciopero dalla scuola per il clima”.
Nel Dicembre del 2018, Greta è stata invitata a parlare al COP24, vertice delle Nazioni unite sul clima, dove con tutte le sue forze ha insistito per la stesura di un piano di azione collettivo condiviso. Da allora “Fridays for future” è cresciuto fino alla mobilitazione globale di oggi. Greta Thunberg è tra i candidati per il premio Nobel alla pace del 2019.

 

VI SIETE MAI CHIESTI COME VANNO SMALTITE LE LENTI A CONTATTO?

In una giornata come questa, non possiamo non interrogarci sul futuro del pianeta, e per contribuire con i nostri gesti alla salvaguardia dell’ecosistema, abbiamo pensato di affrontare oggi un tema magari banale ma importantissimo.
Fate anche voi parte della maggioranza degli italiani che credono che le lenti a contatto siano biodegradabili?

Il tema è attuale e molto discusso. In un’epoca in cui siamo tutti proiettati al riciclo e al consumo consapevole delle plastiche, non possiamo non fermarci a riflettere su come smaltire le lenti a contatto: un accessorio indispensabile per migliaia di italiani.
Nel blog di oggi, quindi, vediamo quali sono le più importanti regole di riciclo in tema lenti a contatto e come acquisire buone norme per la raccolta differenziata delle stesse.

Un recente studio americano ha evidenziato che il 19% degli americani ha l’abitudine di gettare le lenti a contatto negli scarichi del lavandino o del water; il risultato è che ogni anno più di tre miliardi di lenti vanno a finire in acqua, disperdendosi così in natura.
Anche Assottica ha deciso di scendere in campo con un’iniziativa informativa: la salute dei nostri occhi passa imprescindibilmente da un riciclo corretto e dal rispetto per l’ambiente.

È importante quindi porre attenzione al riciclo dei rifiuti, seguendo alcune semplici regole per lo smaltimento non soltanto delle lenti a contatto, ma di tutto ciò che concerne la confezione e gli elementi accessori che quotidianamente ci capita di utilizzare.

 

REGOLE SULLO SMALTIMENTO DELLE LENTI A CONTATTO

-LA CONFEZIONE ESTERNA: questa è nella maggior parte dei casi di cartoncino, quindi si tratta di un rifiuto interamente riciclabile e va gettata nel contenitore della CARTA.

-LE LENTI A CONTATTO: sono un assemblaggio di diversi materiali, alcuni dei quali non sono riciclabili, non essendo biodegradabili non possono quindi essere MAI gettate negli scarichi domestici di toilette o lavandini. Devono sempre essere raccolte nel SECCO/RIFIUTO INDIFFERENZIATO.

-IL BLISTER: è solitamente composto da una parte inferiore in plastica che va gettata nella raccolta della PLASTICA, e da una parte superiore che generalmente è una linguetta di alluminio, che, nella nostra zona, va gettata nella raccolta del VETRO.

-IL LIQUIDO DI MANTENIMENTO: il liquido che si trova all’interno del blister, dove vengono conservate le lenti a contatto, può essere versato nel lavandino o nello scarico del water.

-IL PORTALENTI: ricordandovi che sarebbe buona norma cambiarlo con cadenza mensile, per prevenire l’insorgenza della contaminazione batterica, solitamente il portalenti è in polipropilene e va gettato quindi nel cassonetto della PLASTICA.

Leggi tutto...

Polline: allergie e prevenzione

Pubblicato in Novità & Eventi

LE ALLERGIE OCULARI

Normalmente chi soffre di allergia oculare accusa sintomi molto fastidiosi, ma che di solito non causano danni agli occhi se trattati in tempo e non trascurati. I sintomi più comuni sono prurito oculare, eccessiva lacrimazione o secchezza, arrossamento, gonfiore della palpebra e marcata sensibilità alla luce.
Gli allergeni sono delle minuscole proteine che non costituiscono una minaccia per l’organismo, ma gli occhi reagiscono agli allergeni producendo una sostanza chiamata istamina, che determina il rossore agli occhi, la sensazione di prurito e la lacrimazione.
La causa scatenante è la comparsa dei primi pollini in primavera, ma non solo, sono molte infatti le piante che continuano a fiorire da gennaio a settembre rilasciando polline nell’aria; proteggersi dal polline diventa quindi molto difficile.


RIMEDI NATURALI

Esistono dei validi rimedi naturali che possono aiutarci a combattere le irritazioni e i rossori provocati dalle allergie, provate ad esempio con degli impacchi freddi: applicare dell’acqua fredda o una mascherina fredda può essere d’aiuto per sedare il prurito e dare sollievo agli occhi. Potreste tentare anche con il cetriolo a fette, un antico rimedio che ha effetti calmanti e benefici per i nostri occhi.
Più in generale, il è una bevanda che aiuta a combattere le infezioni, grazie al suo alto contenuto di biflavonoidi; il succo di aloe vera è ottimo per ridurre fastidi e infiammazioni, la patata dolce ci aiuta a rinfrescare e disinfiammare gli occhi tramite le sue proprietà astringenti e antinfiammatorie.


COSE DA EVITARE

Il polline però, non è l’unico elemento che alimenta le allergie, esistono infatti molte altre sostanze e abitudini che chi soffre di questi disturbi dovrebbe evitare. Sono sostanze che incontriamo e maneggiamo nella vita di tutti i giorni, e che spesso non sappiamo possano influenzare l’aumentare dei sintomi allergici.
Pochi sanno che tutto ciò che contiene profumo può irritare i nostri occhi, profumi, candele profumate e incensi sono quindi i peggiori nemici della tua allergia. Dobbiamo fare anche molta attenzione al cloro e al fumo, sostanze irritanti che creano danni e problematiche alle vie respiratorie. Anche i vestiti che indossiamo possono aggravare la nostra allergia, gli indumenti ottenuti da tessuti grezzi, come ad esempio la lana, sono un vero elemento attrattivo per polvere e polline. È consigliabile quindi scegliere indumenti in cotone o altri tessuti facili da pulire, inoltre è opportuno lavarli in acqua calda, le alte temperature infatti sono in grado di eliminare un numero maggiore di allergeni rispetto al lavaggio in acqua fredda.


CONSIGLI IMPORTANTI

Quando nell’aria c’è molto polline sarebbe meglio preferire gli occhiali alle lenti a contatto, se del polline dovesse entrare nei tuoi occhi e rimanere li potrebbe causarti dei fastidi. Il polline e la polvere possono irritare le cellule della congiuntiva, che ingrossandosi aumentano l’attrito con la lente creando una situazione di discomfort. La condizione di gonfiore delle palpebre che viene a crearsi è simile al gonfiore e all’irritazione della pelle prodotta dal contatto con una qualche sostanza a cui siamo allergici.
Le lenti a contatto morbide tendono ad assorbire le sostanze irritanti contenute nell’aria, come ad esempio il polline o il fumo, perché sono permeabili, caratteristica positiva in termini di passaggio di ossigeno ma negativa per quanto riguarda tutte le altre sostanze che rimangono imprigionate nel nostro liquido lacrimale.
Se siete abituati ad usare questa tipologia di lenti vi consiglio di scegliere le lenti giornaliere usa e getta nei momenti di forte allergia così da prevenire l’accumulo di polline e ridurre al minimo la carica batterica presente sulla lente stessa. Le lenti a contatto rigide possono rappresentare una valida alternativa, costituite da un polimero in grado di assorbire molto meno queste sostanze, possono aiutarti a trovare un comfort maggiore e una condizione di agio più intensa. Trovare da soli la soluzione più confacente alle vostre esigenze può essere difficile, ma con il consiglio di un vero esperto del settore riuscirete certamente ad arrivare a una situazione di comfort e benessere nell’uso delle lenti a contatto, anche durante il periodo delle allergie.

Leggi tutto...

L’importanza delle lenti a contatto nello sport

Pubblicato in Novità & Eventi

ARRIVA LA PRIMAVERA

Con l’arrivo della bella stagione per la maggior parte di noi inizia la corsa contro il tempo per rimettersi in forma in vista della prova costume, mentre per i più avvezzi a praticare sport con frequenza è in partenza il periodo migliore dell’anno per quanto riguarda gare e allenamenti.
La primavera, è risaputo, porta con sé un anelito di freschezza, un sacco di buoni propositi e la speranza di poter fare più esercizio fisico sfruttando le giornate che iniziano ad allungarsi.


SPORT E LENTI A CONTATTO

Capita spesso, durante il nostro lavoro in negozio, che ci venga chiesto se le lenti a contatto possano essere usate in sicurezza per praticare sport, andare al mare o in piscina e essere usate per praticare tante altre piccole attività quotidiane.
La nostra risposta è sempre positiva!
La vera differenza tra praticare uno sport con le lenti a contatto rispetto a farlo indossando un paio di occhiali sta nella diversa percezione del campo visivo. Chi indossa gli occhiali sa che per vedere nitidamente bisogna guardare attraverso le lenti, che rappresentano quindi uno spazio limitato. Per chi usa la lente a contatto la situazione è completamente diversa perché il campo visivo torna ad essere un campo pienamente disponibile, ovvero quello che madre natura ci ha donato.


VANTAGGI PER GLI SPORTIVI

Potenziare e migliorare le capacità percettive e visive dello sportivo, porterà a migliorare sensibilmente le loro prestazioni sia agonistiche che amatoriali. Vi basterà pensare che nell’uomo due terzi delle informazioni sensoriali che percepiamo dall’esterno sono recepite dal nostro organo visivo.
Diversi studi hanno dimostrato che una buona visione influisce positivamente sulla performance sportiva.
Sono diverse le situazioni in cui con l’uso delle lenti a contatto si riesce ad ottenere un risultato di comfort e comodità superiore rispetto a quello ottenuto con l’uso degli occhiali.


TRUCCHI E CONSIGLI UTILI

Per poter individuare la tipologia di lente più adatta alla disciplina sportiva praticata, sia per poter ottimizzare il risultato, sia per la salute dei tuoi occhi, è sempre bene farsi consigliare e seguire nella scelta da un professionista esperto.
Per prima cosa è necessario farsi guidare dall’ottico rispetto alla scelta della frequenza con cui utilizzare le lenti; la preferenza per l’utilizzo di lenti giornaliere o mensili; ma soprattutto la cosa più importante da fare è quella di evitare di farsi incantare da offerte speciali, cadendo poi nell’uso di lenti di bassa qualità, scadute o prossime alla scadenza.
Un altro consiglio che posso darvi è quello di conservare sempre le lenti a contatto nel liquido disinfettante, che fornisce un’ambiente sterile, necessario e consigliabile per mantenere le vostre lenti integre e funzionali.
Ricordatevi di evitare di fare la sauna, che spesso è un completamente dell’attività sportiva, indossando le lenti a contatto. L’elevato calore che si crea in questa situazione porta a seccare l’occhio e riduce la lacrimazione, sottoponendo quindi la lente a contatto ad un ambiente meno liquido e a una situazione di discomfort che può provocare fastidio e rossore.

Detto questo, con un po’ di attenzione e cura per il prodotto, siamo certi che riuscirete ad ottenere risultati ottimali e una libertà di movimento che non ha eguali.

Leggi tutto...

Lenti colorate

Pubblicato in Prodotti

Lenti a contatto morbide colorate, ideali per chi volesse cambiare il colore dei propri occhi e rendere più accattivante il proprio sguardo.
Disponibili anche con colori e disegni pittoreschi, pensati appositamente per feste o eventi a tema come per esempio carnevale o Halloween.

Leggi tutto...

Lenti a contatto morbide

Pubblicato in Prodotti

Lenti a contatto disposable mensili e giornaliere selezionate da Ottica 2M tra tutte le lenti a contatto presenti nel mercato per propri portatori.
Si differenziano dalle altre lenti per la nuova generazione di materiali e di geometrie, garantendo un risultato visivo ottimale.
Disponibili sferiche, toriche e multifocali (per miopi, ipermetropi, astigmatici e presbiti)

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Trova ciò che stai cercando!

500 metri short track alimentazione allergeni allergia al polline allergia oculare allergie agli occhi allergie agli occhi montebelluna allergie agli occhi treviso allergie al polline armonia arrosamento auditorium Santo Stefano ausili visivi bambini bella stagione benessere visivo bottega veneta buona visione campo visivo Cashback World cataratta cause della maculopatia centro ottico cetriolo a fette colliri montebelluna colliri treviso come vanno smaltite le lenti a contatto comfort visivo controlli visivi Céline degenerazione maculare degenerazione maculare senile esercizio fisico face fitting Farra di Soligo fumo garanzia Giochi Olimpici di Pyeongchang Gucci il polline impacchi freddi infrarossi ipovedente ipovisione ipovisione montebelluna ipovisione treviso ipovisione veneto istamina la più medagliata di sempre la vista lenti a contatto lenti a contatto colorate lenti a contatto di ultima generazione lenti a contatto morbide lenti a contatto rigide lenti per cheratocono liquido disinfettante maculopatia made in Italy migliorare montebelluna non poter vedere nostri occhi nuoto nuove collezioni occhiali occhiali da sole occhiali per bambini ortocheratologia Ottica 2M ottica 2m promozioni ottico esperto patata dolce Prenota subito la tua consulenza gratuita! prevenire allergie montebelluna professionista esperto professionisti del benessere visivo profumi protezione dei raggi UV prova costume prurito oculare raggi solari raggi ultravioletti raggi UV ray ban ricerca personale riduce la lacrimazione rudy project rudy project concept store salute dei tuoi occhi specialisti del benessere visivo spiaggia sport sport invernali sportivi staffetta femminile stress visivo succo di aloe vera ultravioletti vestiti

Contattaci subito !Telefonaci o inviaci una email per prenotare un appuntamento

 

Prenota il tuo appuntamento

Utilizzando la form di contatto sottostante, accetti in modo esplicito le nostre condizioni sulla privacy.

Informazioni utili - Social

ORARIO DI APERTURA
Lunedì 15.30 | 19.30
Da Martedì a Venerdì 9.30 | 13 - 15 |19.30
Sabato orario continuato dalle 9 alle 19

Indirizzo

OTTICA 2M
Via Feltrina Nuova, 3 31044 Montebelluna (Treviso)
Infoline: +39 0423 639742


Zoom