Ti trovi qui:Occhio alla penna!»Vision»nuove collezioni
Jessica Binotto

Jessica Binotto

“La comunicazione avviene quando, oltre al messaggio, passa anche un pezzetto di anima.”

Cura per l’azienda il sito internet, la gestione e l’aggiornamento dei canali social. Si occupa di marketing, pubblicità e soprattutto di web marketing.

È laureata in storia e tutela dei beni culturali, affascinata dalla grafica e dal disegno, ha una grande passione per il mondo della fotografia, che reputa lo strumento migliore per unire il mondo artistico alla comunicazione. Predilige il genere del ritratto, ma in generale la sua visione del mondo traspare in ogni sua fotografia, che nasconde insolite prospettive e scorci inediti che ama sperimentare.

Assidua frequentatrice dei cinema e instancabile lettrice. Spirito creativo per natura.

URL del sito web: http:////www.facebook.com/jessica.binotto.7

Il linguaggio degli occhi

Pubblicato in VISION

GLI OCCHI CI PARLANO: REALTA' O MODO DI DIRE?

Una felice similitudine di forma unisce l’occhio al sole, universalmente riconosciuto come simbolo di luce e di energia divina: per questo la vista e lo sguardo sono, più degli altri sensi, vicini alla mente e alla coscienza. Dobbiamo ricordare che per molte tradizioni e religioni gli occhi sono lo specchio dell'anima, nel senso che riflettono in maniera immediata le nostre emozioni, le nostre paure, le nostre sfumature sentimentali più intime.
“Guardami negli occhi!”, si dice, quando di qualcuno non ci si vuole lasciar sfuggire nemmeno uno sguardo. Uno sguardo, si dice, vale più di mille parole! In effetti, con gli occhi non solo guardiamo ma comunichiamo i nostri stati d’animo e manifestiamo molti lati del nostro carattere.
Ecco allora che diventa significativa la direzione dello sguardo, la sua intensità, i sui movimenti… vediamo oggi, in questo blog, come interpretare i segnali che gli occhi ci danno e come, curiosamente, anche le rughe facciali, e del contorno occhi in particolare, ci raccontino la storia dell’individuo con cui ci stiamo interfacciando.

PARLARE CON GLI OCCHI

Abbassare lo sguardo.
Abbassiamo lo sguardo quando siamo imbarazzati o abbiamo paura, in cerca di un “rifugio” nel pavimento o di un’improbabile via di fuga. Importante è distinguere se questo ci capita solo con determinate persone e circostanze o se è un nostro atteggiamento ricorrente.

Sbattere insistentemente le palpebre.
Se è continuo, sbattere le palpebre indica la necessità di “vederci chiaro” e quindi, chiudendoli o aprendoli di continuo, di detergere gli occhi, cercando di rendere la visione più nitida.

Guardiamoci "occhi negli occhi".
Fissare dritto negli occhi chi ci sta di fronte senza mai distogliere lo sguardo, appare il più delle volte come un atteggiamento di sfida. Oppure può essere una forzatura finalizzata a mascherare la propria timidezza. Quando questo atteggiamento è accompagnato da un leggera inclinazione della testa può indicare interesse e attenzione nei confronti dell’interlocutore. In alcuni casi, infatti, non si staccano gli occhi da quelli degli altri per testimoniare attrazione e desiderio di sedurre.

Avere occhi sfuggenti.
In caso di eccessiva tensione, staccare lo sguardo può avere lo stesso valore di un’offerta di pace. Invece, evitare del tutto di rivolgere lo sguardo all’altro, può essere interpretato come un segnale di disprezzo, ma anche di profonda insicurezza e scarsa autostima.

Sguardo che fulmina.
Fin da bambini lo sguardo di un genitore può, da solo, rappresentare una minaccia, una punizione, un incoraggiamento o una conferma. Ecco perché un’occhiata vigorosa ci fa sentire sotto esame anche da adulti.

Sguardo fisso all'orizzonte.
Una persona che lancia lo sguardo lontano, verso l’orizzonte, vuole prendere le distanze dalla situazione in cui si trova e sta cercando di non lasciarsi frenare dal discorso o dalla compagnia.

COME DECIFRARE LE RUGHE

E le rughe intorno agli occhi? Sono secondo voi i segni del passato, o dello stress del presente?
Le rughe sono segni che appaiono sul viso generalmente in tarda età, rispecchiano le nostre emozioni, spesso quelle trattenute, che depositandosi sul viso, lasciano tracce indelebili. Dal punto di vista simbolico, le rughe segnano il tempo che passa, ma sono anche sinonimo di saggezza e rivelano alcuni risvolti della propria personalità.

Rughe e borse intorno agli occhi.
Le borse sotto gli occhi durante l’adolescenza segnalano spesso disturbi transitori legati all'alimentazione e ad uno stile di vita non equilibrato. In età adulta, invece, possono derivare da una predisposizione genetica e familiare e, volendo esprimere un concetto più romanzato, raccontano le “lacrime non piante” che si raccoglierebbero lì dentro.

Le rughe sulla fronte.
Le verticali che partono dalla radice del naso e arrivano alla fronte sono frutto di collera e risentimento, ma possono essere considerate anche sinonimo di intensità di pensiero e attività intellettuale.
Le diagonali che dalle sopracciglia vanno verso la parte altra delle tempie, indicano uno stato di tensione, di vigilanza, di controllo, possono essere indicatore di un carattere vivace, attento e curioso.

Le zampe di gallina.
Le zampe di gallina sono quelle rughe presenti ai lati degli occhi, che si accentuano ammiccando o sorridendo. Possono rivelare socievolezza e capacità di comunicazione, ma il più delle volte rappresentano lo sforzo effettuato strizzando gli occhi spesso, per mettere a fuoco qualcosa che sfugge alla nostra comprensione.

Leggi tutto...

Curiosità sugli occhi

Pubblicato in VISION

Recentemente abbiamo scoperto che molti dei nostri cari clienti ricordano con piacere un paio di blog, usciti nell'estate dello scorso anno, che trattavano curiosità e modi di dire che riguardano occhi e vista (se ve li siete persi, vi lascio il link per poterli leggere: cliccate qui per la prima parte, e qui per la seconda).

Ecco perché abbiamo deciso di riproporvi il tema, leggero ma interessante, perfetto come lettura fugace sotto l’ombrellone…visto il periodo ottimale!

Nel blog di oggi andiamo a scoprire insieme alcune curiosità che riguardano la vista, fatti e indiscrezioni che sono spesso motivo di chiacchiere, o considerazioni insolite che magari non ci è mai capitato di sentire. Continuiamo quindi la nostra carrellata di modi di dire e stranezze con protagonista la nostra vista.

Quelle che oggi vi propongo sono 20 curiosità sugli occhi!

Ad esempio, sapevate che alcune persone percepiscono il suono dei loro occhi quando si muovono?? Incredibile, vero? Non perdetevi tutte le altre!

  1. Per cominciare, a volte ci meravigliamo ammirando persone che sembrano avere gli occhi molto grandi, vero? Provate ad immaginare se avessero gli occhi grandi come un melone! Ebbene, gli occhi dei calamari possono raggiungere all'incirca le dimensioni di un'anguria. Il diametro medio degli occhi del calamaro è infatti di 25 cm, all'incirca la grandezza di una palla da basket, e per questo viene considerato l'animale con gli occhi più grandi del mondo.

  2. Il peso del bulbo oculare umano è di 7,5 grammi: equivale quindi a 5 monete da 0,50 centesimi di euro.

  3. Ci sono persone che hanno gli occhi di colore rosso: sono gli albini, che per una mancanza congenita del pigmento hanno un’iride quasi trasparente, che lascia così intravedere il sangue che scorre nei tessuti; da qui l’evidenza del colore rosso.

  4. Lo sapevate che gli occhi azzurri sono molto più comuni degli occhi verdi?

  5. Ritornando agli animali marini: cercate di immedesimarvi ed immaginate di essere un pesce, lottando tutto il giorno per non essere divorato, alla ricerca di cibo e per giunta nuotando contro corrente... come vi sentireste alla fine della giornata? Sicuramente molto stanchi! Eppure, i pesci non possono chiudere gli occhi; questo non vuol dire però che non possano dormire, solo che riposano in un modo diverso rispetto a noi umani.

  6. Le farfalle sono tra i pochi animali in natura ad essere in grado di vedere la luce ultravioletta!

  7. Differenze tra uomo e donna!!! Udite, udite: solo lo 0,5% delle donne hanno anomalie nella percezione dei colori (volgarmente definite daltoniche), in confronto all'8% degli uomini. E per quanto riguarda le dimensioni degli occhi? Contrariamente a quanto si pensa, sono molto simili: gli occhi degli uomini sono solo mezzo millimetro più grandi di quelli delle donne…che dire?! Il trucco fa miracoli!

  8. Gli struzzi hanno gli occhi più grandi del cervello!

  9. Il nostro occhio è in grado di riconoscere più di 10 milioni di colori. Le cellule della nostra retina riescono a decifrare una sequenza infinita di combinazioni e a raggiungere risultati incredibili: vi basti pensare che percepiamo e distinguiamo oltre 500 sfumature di grigio!

  10. Vi siete mai chiesti quante volte sbattiamo le ciglia ogni giorno? Sicuramente tantissime. Facendo la somma, arriviamo ad avere gli occhi chiusi per circa due ore al giorno, nonostante ciascun evento duri al massimo qualche frazione di secondo.

  11. Ecco che arriviamo alla definizione numerica, approssimativa ma comunque valida per avere una stima generale: gli umani battono le palpebre circa 10.000 volte al giorno. Facendo quindi una veloce divisione, possiamo affermare che un battito di palpebre dura circa 2/5 di un secondo! Ovvero 0,4 secondi circa.

  12. Come non parlare degli occhi azzurri?! Lo sapete che, se avete gli occhi azzurri, significa che avete un antenato in comune con tutte le altre persone al mondo che hanno gli occhi azzurri!

  13. Eccoci dunque alla spiegazione “storica”: gli occhi azzurri sono nati in seguito ad una mutazione genetica. Tutto sarebbe scaturito dalla particolarità di un uomo che è vissuto nella zona del Mar Nero circa 10 mila anni fa, e del quale tutti coloro che possiedono tale peculiarità sarebbero in qualche modo parenti.

  14. Tornando negli abissi sottomarini, i delfini dormono sempre con un occhio aperto, non molto comodo, vero!? E pensate non sono gli unici nel mondo animale a farlo!

  15. I camaleonti, esemplari strani e davvero unici nel loro genere, sono in grado di guardare in differenti direzioni contemporaneamente.

  16. Come sapete, il sole (in particolare i raggi UV) può danneggiare gli occhi!! Per questa ragione, consigliamo sempre caldamente l'uso degli occhiali da sole di qualità, con protezione e lenti certificate. Ricordatevi che con gli occhi non si scherza!

  17. Il nostro nervo ottico è l'unica parte del sistema nervoso del nostro corpo visibile senza dover necessariamente creare dei tagli ed utilizzare il bisturi (attraverso la foto della retina).

  18. Perché vediamo meno nitido quando la luminosità inizia a calare? Perché entrano in funzione i bastoncelli, dei speciali fotorecettori del nostro occhio che non sanno riconoscere le tonalità dei colori ma solo il bianco e il nero e inoltre, sono molto abili nel riconoscere i movimenti, ma meno i dettagli di precisione!

  19. La pupilla è un foro! Chissà quante fantasie ci sono su come sia fatta la pupilla e su quanto sia grande...in realtà è proprio un foro, uno spazio attraverso il quale passano la luce e le immagini, proprio come l'obiettivo delle nostre macchine fotografiche.

  20. Volete sorprendere il vostro partner durante una serata romantica mentre guardate le stelle?? Potete misurargli la vista!! Infatti, la seconda stella del “manico” del grande carro è composta in realtà da 2 stelle (Miza e Alcor): se riuscite a distinguere le 2 stelle vuol dire che la vostra visione è simile ai 10 decimi! Se invece ne vedete una sola beh...magari passate a trovarci ;)
Leggi tutto...

Adriana De Simone

Pubblicato in Team 2M

“L’ottimismo è questione di allenamento!”

Consulente per le soluzioni visive e la vendita, con oltre vent’anni di esperienza, si occupa in particolar modo dei brand vista e sole. La sua passione garbata per tutto ciò che è fashion l’ha portata ad essere punto di riferimento nella nostra area lusso, grazie anche al costante aggiornamento tramite corsi e formazione continua. Inoltre, si occupa del visual del nostro centro ottico.

La sua grande passione è la montagna: non appena ne ha occasione si dedica a lunghe passeggiate con i suoi figli, entrando in totale contatto e armonia con la natura che la circonda. Ama gli animali e, assieme alla figlia, colleziona piante grasse.

Leggi tutto...

Occhiali estate 2019: Meghan versus Kate

Pubblicato in VISION

MEGHAN MARKLE LA SPENDACCIONA

Meghan Markle, si sa, è la reale più spendacciona di sempre: riuscendo persino a doppiare la cognata Kate Middleton!
Meghan, infatti, si è rivelata la royal più spendacciona d’Europa nel 2018.
Il suo guardaroba è costato alle casse del principe Carlo (responsabile delle spese d’immagine dei figli e delle relative mogli) quasi 450mila euro. La duchessa di Sussex ha superato tutte le reali delle corti contemporanee, quelle scandinave, spagnole e olandesi. E nel totale stimato non è neppure compreso l’abito di nozze firmato Givenchy.


KATE MIDDLETON LA PARSIMONIOSA

Molto meno esose, invece, le spese per il guardaroba di Kate. Anche se, c’è da dire che la duchessa di Cambridge ama riciclare gli abiti, e ne ha fatto, negli anni, un vero e proprio réclame personale. Non perde occasione per dimostrarlo in ogni occasione.
Ad esempio, per la visita in Irlanda del Nord ha indossato il cappotto rosso di Carolina Herrera da circa 1400 euro che aveva già usato per la visita in Francia nel 2017. Si tratta un capospalla di oltre due anni fa, che farebbe storcere il naso alle fashioniste fissate con l’ultima tendenza, ma che non dispiace alla Middleton abituata a riproporre anche pezzi di 5 anni prima.


GLI ARMADI DELLE DUCHESSE: SFIDA DI BUDGET

Mettendo a confronto i guardaroba delle due cognate negli ultimi anni, considerando anche gli spostamenti e i vari viaggi istituzionali, non possiamo non notare non solo la differenza di costo degli abiti, ma anche la voglia di praticità della Middleton contrapposta alla voglia di essere chic della Markle.
Per non sembrare quella che non segue il buon esempio della cognata Kate, pure Meghan si dà al riciclo in qualche occasione. Un esempio è la giacca militare di J.Crew Field Mechanic (216 euro) già usata, che lei sembra adorare. La Duchessa di Sussex l’ha indossata per la visita al Royal Equestrian Club in Marocco.
Della serie: ci prova anche lei.


OCCHIALI DA SOLE ESTATE 2019

Anche per quanto riguarda la scelta dell’occhiale da sole, le due non possono che essere in contrapposizione. Questa settimana, in occasione del torneo di tennis che si tiene a Wimbledon, sono apparse entrambe nel parterre sfoggiando i loro nuovi acquisti in tema di occhialeria alla moda. Dobbiamo fare però una dovuta postilla: per Kate questa è quasi un’eccezione, infatti, sono molto rare le occasioni in cui la duchessa inserisce nel suo outfit un’occhiale da sole, quasi sempre durante manifestazioni sportive, partite di polo o di tennis perlopiù, o durante le uscite libere con i royal babies al parco.
Per l’occasione ha scelto un Ray Ban della nuova collezione (mod. 2185 da 192 euro) che si inquadra perfettamente adesso con il caldo, ma che si può già proiettare verso un autunno frizzante: sagomati al punto giusto, non eccessivamente grandi, dalle lenti scure, polarizzate e impenetrabili. Sono il passepartout di stagione!
Per Meghan invece, apparsa a Wimbledon in una giornata diversa da quella in cui era presente la cognata Kate, è stata una buona occasione per supportare l’amica Serena Williams, impegnata appunto sul campo di gara. L’arrivo della Markle non era previsto, in teoria è ancora in congedo di maternità, ma ciò non significa certo barricarsi in casa... non per una come lei!
La duchessa di Sussex, invece, ci ha dimostrato di possedere una ricca collezione di occhiali, che alterna sul proprio viso a seconda degli outfit. Per questa occasione ha scelto un paio di occhiali dalle dimensioni vistose, shape rotonde e vagamente da gatta (forse Chanel mod. 5412 da 420 euro).
Occhiali da diva, insomma, dietro ai quali nascondere lo sguardo ai paparazzi che la braccano. Meghan indossa tanto griffes di ricerca e nicchia quanto brands più easy, come a volerci ribadire quanto il suo stile voglia essere personale, unico e per niente scontato.

     

Kate e Meghan, insomma, sembrerebbero davvero essere diverse in tutto.
Dagli occhiali da sole in giù. Ma sarà proprio così?

Inutile dirvi che entrambi i modelli sono disponibili in store, vi aspettiamo per farveli provare!!

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Trova ciò che stai cercando!

500 metri short track acidi grassi Omega 3 alimentazione allergeni allergia al polline allergia oculare allergie al polline armonia arrosamento ausili visivi bambini bella stagione benessere visivo buona visione campo visivo Cashback World cataratta cause della maculopatia centro ottico cetriolo a fette cibo per gli occhi cloro colliri montebelluna colliri treviso comfort visivo contorno occhi controlli visivi degenerazione maculare degenerazione maculare senile esercizio fisico face fitting fumo garanzia Giochi Olimpici di Pyeongchang Gucci il polline il selenio impacchi freddi infrarossi ipovedente ipovisione ipovisione montebelluna ipovisione treviso ipovisione veneto istamina la più medagliata di sempre la vista lenti a contatto lenti a contatto colorate lenti a contatto di ultima generazione lenti a contatto halloween lenti a contatto morbide lenti a contatto rigide lenti per cheratocono liquido disinfettante lo zinco maculopatia made in Italy migliorare miglior prezzo montebelluna non poter vedere nostri occhi nuoto occhiali occhiali da sole occhiali per bambini ombrellone ortocheratologia Ottica 2M ottica montebelluna ottico esperto Prenota subito la tua consulenza gratuita! prevenire allergie montebelluna prevenire allergie treviso professionista esperto professionisti del benessere visivo profumi protezione dei raggi UV prova costume prurito oculare raggi solari raggi ultravioletti raggi UV riduce la lacrimazione rudy project rudy project concept store salute dei tuoi occhi segni del tempo specialisti del benessere visivo spiaggia sport sport invernali sportivi staffetta femminile stress visivo succo di aloe vera ultravioletti vestiti vitamina C