Ti trovi qui:Occhio alla penna!»Vision»Visualizza articoli per tag: miglior prezzo garantito

Allergie che provocano disturbi agli occhi?

Allergie agli occhi? Allergie agli occhi? Ottica 2M In evidenza

Bastano poche giornate serene, un bel sole primaverile e la maggior parte di noi inizia già a pensare alle vacanze estive. Ma con la bella stagione, purtroppo, arrivano anche le allergie!
Sale in tante persone la preoccupazione per le temute allergie che causano ai loro occhi arrossamenti, prurito, lacrimazione e addirittura gonfiore. Per chi indossa occhiali o lenti a contatto il problema può essere addirittura peggiore. Il colpevole è, come tutti immaginiamo, il polline. Molti dei nostri organi possono essere interessati da reazioni allergiche, ma non c’è dubbio che a soffrirne più di ogni altro sono gli occhi.

 

CHE COSA SCATENA UN’ALLERGIA AGLI OCCHI?

Durante la bella stagione, come abbiamo appena detto, è il polline a causare la maggior parte dei problemi ai soggetti che soffrono di allergia. Tuttavia, vi sono molti altri fattori che possono irritare i nostri occhi: pelo animale, acari della polvere, spore, veleni d’insetto o intolleranza a determinate categorie di alimenti. Per chi soffre di allergia è fondamentale riuscire a scoprirne l’esatta causa. A tale scopo è possibile sottoporsi a diversi tipi di test allergici presso dermatologi o allergologi.

 

COSA PUO’ AIUTARE CHI INDOSSA LENTI A CONTATTO?

Chi indossa lenti a contatto morbide, è particolarmente svantaggiato se soffre di allergie o febbre da fieno. Sebbene i colliri antiallergici naturali siano ottimi prodotti per alleviare i sintomi di questa allergia, potrebbero non essere sufficienti per alleviare del tutto i fastidi nei portatori di lenti a contatto, in particolare se si tratta di lenti non usa e getta.
Una buona alternativa per chi indossa lenti a contatto morbide e soffre di allergie è indossare occhiali da sole con montature avvolgenti o lenti monouso giornaliere. Dato che vengono applicate subito dopo averle prelevate dalla confezione, si riesce ad evitare il deposito di polline che si accumula nel corso per periodo di utilizzo e suscita continuamente reazioni avverse a livello oculare. Può essere quindi un buon consiglio da tenere in considerazione quello di sostituire alle abituali lenti mensili o quindicinali, le lenti a contatto giornaliere usa e getta.

 

COME APPLICARE IL COLLIRIO?

Prima di procedere all'applicazione del prodotto è necessario lavarsi accuratamente le mani: le gocce di collirio devono essere applicate inclinando il capo all'indietro e tirando leggermente la palpebra inferiore per facilitare l'entrata del prodotto nell'occhio. Durante l’erogazione del prodotto, è molto importante che il beccuccio del contenitore non entri in contatto con l'occhio o con la palpebra.
Al termine dell'applicazione del collirio, gli occhi possono essere chiusi per qualche secondo, se possibile in maniera non troppo brusca.
In caso di portatori di lenti a contatto, queste devono essere rimosse prima della somministrazione del collirio antistaminico, essendo un farmaco, e possono essere riapplicate dopo circa 15-20 minuti.
Esistono però dei prodotti naturali, colliri o lacrime artificiali, che possono essere applicati anche mentre stiamo indossando le lenti a contatto. Ad ogni modo, per un consiglio personalizzato più specifico o in caso di dubbi, è bene chiedere consiglio ad un esperto del settore.

 

CONSIGLI PRATICI PER IL MIGLIORAMENTO DELLA VITA QUOTIDIANA

Consigli e suggerimenti utili per provare a ridurre al minimo l’esposizione al polline:
• Un suggerimento semplice ma tuttavia efficace è quello di lavare regolarmente gli occhiali.

• Tenete le finestre chiuse e arieggiate le stanze solo in determinati orari; la quantità minima di polline è presente nell’aria solitamente tra le ore 19 e mezzanotte.

• È importante aumentare le ore di sonno perché è l'unico modo davvero efficace per far riposare lo sguardo ed evitare prurito e lacrimazione, oltre che la comparsa delle antiestetiche occhiaie.

• Pulite regolarmente tappeti e moquette con l’aspirapolvere, per evitare l’accumulo di polline in queste superfici.

Lavatevi il viso e sciacquate gli occhi più volte al giorno, prendete l’abitudine di lavare i capelli prima di andare a letto e di dormire sempre con le finestre chiuse.

• Non spogliatevi in camera da letto, bensì preferibilmente in bagno, dove l’umidità prodotta facendo una doccia impedisce al polline presente sugli indumenti di fluttuare nella stanza.

• Se vi mettete alla guida dell’auto, tenete sempre i finestrini chiusi e fate inserire un filtro nel sistema di ventilazione.

Articoli correlati (da tag)